Paura di restare soli in casa e nella vita, come curare il male del secolo

10 Lug 2022 | Blog

La paura di restare soli in casa e nella vita spaventa molte persone, più di quanto possiamo immaginare, è definito il male del secolo.

La pandemia non ha aiutato, anzi l’isolamento e il distanziamento sociale ha aumentato questa paura, facendo sentire ancora di più il peso della solitudine e i suoi lati negativi.

Nonostante l’uso dei social network e il numero di contatti che abbiamo su questi, la media di amici veri è crollata negli ultimi anni, passando da due o tre a nessuno soprattutto dopo i trent’anni.
A tutti noi può capitare di sentirsi soli, ma molte persone arrivano a sviluppare una vera e propria paura di restare da soli in casa e nella vita.

 

Paura di restare soli in casa

La fobia di restare soli è chiamata monofobia, è un disagio fondato sul terrore ossessivo di rimanere soli.
La paura di rimanere soli in casa è chiamata ecofobia, si manifesta soprattutto verso sera, quando il buio e il silenzio amplificano l’angoscia e il terrore di essere soli in casa.

Generalmente scompare nel momento in cui un famigliare o un amico sono accanto a chi ne soffre.

La paura di restare soli in casa e nella vita sono paure irrazionali che limitano la nostra qualità di vita e quella di chi ci sta accanto, se non curata psicologicamente aumenta con il tempo.

 

Come emergono queste fobie

Queste fobie possono emergere da traumi infantili di deprivazione emotiva, aver subito un abbandono reale o la sensazione di essere abbandonati, abusi, manipolazioni dei genitori oppure dopo la fine di una relazione sentimentale o amicale.

Queste paure possono derivare anche da difficoltà relazionali, sentimenti d’inadeguatezza, bassa autostima, sentimenti di solitudine, problemi nella gestione delle emozioni, ricordi traumatici non elaborati, aver avuto un malessere importante o un incidente domestico, aver subito un furto.

Molte persone non provano la paura di rimanere soli solo quando sono realmente sole, ma anche in mezzo alla gente.

La paura di restare soli in casa e nella vita provoca forte angoscia, terrore, sentimenti di tristezza, insicurezza, mancanza del respiro, tachicardia, sensazione di poter morire, confusione mentale, disorientamento, senso di svenimento, attacchi di panico, ansia e depressione.

 

La mia esperienza sulla paura di restare soli in casa e nella vita

Molte mie pazienti riportano le paure di restare soli in casa e nella vita, la solitudine le fa soffrire, le spaventa portandole a ricercare compulsivamente un partner o amici che poi non si rivelano tali.

Rimanere di nuovo soli aumenta il malessere peggiorandolo, fino a sfociare in ansia e depressione.

A loro spiego che entrare in contatto con queste paure non è piacevole, ma è fondamentale per recuperare le nostre risorse e mettere in atto il cambiamento in modo da ritrovare la propria libertà e serenità.

 

Come affrontare la paura

È importante a piccoli passi iniziare a stare da soli, ad esempio con una passeggiata o un aperitivo, questo darà molta forza.

Cercare di capire realmente cosa ci piace, ci insegnerà a trascorrere serenamente e nel modo migliore il tempo in nostra compagnia. Dedicare a sé stessi dei momenti in cui si fa ciò che si vuole senza regole, imposizioni e giudizi, farà sentire la libertà e il piacere di stare soli.

Prendersi cura di sé stessi coccolandosi, eliminerà la mancanza o il bisogno di riceverlo da qualcun altro e farà scoprire di essere in grado di accudirsi e coccolarsi anche da soli.

Chi vive la paura di restare soli in casa e nella vita è importante che chieda aiuto e inizi un percorso psicologico per superare le difficoltà e tornare a vivere libero, spezzando le catene che lo tengono legato a queste paure infondate e irrazionali.

 

Percorso psicologico per superare le paure

Il mio percorso psicologico attraverso colloqui verbali e una tecnica di respirazione guidata permetterà di prendere consapevolezza dell’origine della paura, aumenterà la sicurezza in sé stessi, l’autostima, la fiducia nelle proprie capacità. Porterà alla risoluzione delle paure in modo da tornare a vivere serenante più forti di prima.

In sei ore puoi cambiare la tua vita e vivere meglio.

Dott.ssa Valentina Calzi, Psicologa clinica e Psicoterapeuta a Milano con specializzazione in Analisi Bioenergetica, conseguita presso S.I.A.B., affiliata all’International Institute for Bioenergetic Analysis (I.I.B.A.) di New York, fondata da Alexander Lowen.

Tel. 339.4012023 – Email: valentinacalzi@libero.it

Come posso aiutarti?
Scrivimi, ti risponderò subito!

Privacy

× Sono online! Come posso aiutarti?