Paura dell’acqua, come superare l’idrofobia e la talassofobia

23 Ago 2022 | Blog

Paura dell’acqua è l’argomento di oggi: l’acqua insieme al fuoco è uno dei più forti elementi della natura.

Nonostante il nostro corpo sia formato per il 60% da acqua e che quando eravamo nella pancia della mamma l’acqua ci circondava, alcune persone hanno paura dell’acqua e mettono in atto un meccanismo di difesa che le porta a non volersi avvicinare a essa per paura che possa succedere qualcosa.

 

Paura dell’acqua | Differenza tra idrofobia e talassofobia

La fobia dell’acqua è più comune di quanto si possa pensare, esistono due tipi di fobie riguardo la paura della ‘acqua:

  • idrofobia riguarda la paura dell’acqua e di nuotare
  • talassofobia è la paura degli specchi d’acqua profondi del mare, del lago e della piscina.

La paura dell’ignoto fa non avvicinare le persone in acqua, spesso in questi casi la persona ha anche paura di andare in barca.

In entrambe queste fobie si ha anche la paura di annegare.

Non sapere ciò che c’è in profondità dell’acqua, la paura per l’ignoto e il non poter tenere tutto sotto controllo genera ansia.

 

Paura dell’acqua, i sintomi

I sintomi che emergono con queste fobie sono paura irrazionale e immotivata, palpitazione, confusione mentale, aumento del battito cardiaco, ansia e in alcuni casi attacchi di panico.

La fobia dell’acqua può essere superata iniziando un percorso terapeutico.

 

La mia esperienza professionale sulla paura dell’acqua

Un mio paziente aveva una paura fortissima di entrare in mare, ma con i colloqui, la respirazione e una tecnica guidata immaginativa è riuscito a ricordare il trauma che ha innescato in lui questa paura e pian piano l’ho accompagnato ad avvicinarsi progressivamente all’acqua fino a superare definitivamente questa fobia.

Nel suo caso ha ricordato che i genitori l’hanno buttato bruscamente in acqua, quando era piccolo, dove non toccava e ciò gli ha creato un vero e proprio trauma.

Ora, invece, dopo il percorso prova il piacere di farsi cullare dalle onde e di nuotare.

 

Come superare la paura dell’acqua

Per superare la paura è fondamentale iniziare un percorso terapeutico, chiedere aiuto è il primo passo.

I colloqui permetteranno di prendere consapevolezza dell’origine della paura e comprenderne le cause.

Un altro aspetto importante per superare queste fobie è imparare la respirazione, deve essere diaframmatica, fluida e naturale, questa permette di mettersi in contatto con sé stessi e di gestire l’ansia.

Alcuni consigli per superare questa paura sono: imparare la respirazione diaframmatica, praticare delle tecniche di rilassamento, accettare la propria paura, avvicinarsi progressivamente all’acqua, inizialmente immergere le caviglie e pian piano aumentando la profondità, senza forzature.

In 6 ore si può cambiare la propria vita e tornare a vivere meglio.

Dott.ssa Valentina Calzi, Psicologa clinica e Psicoterapeuta a Milano con specializzazione in Analisi Bioenergetica, conseguita presso S.I.A.B., affiliata all’International Institute for Bioenergetic Analysis (I.I.B.A.) di New York, fondata da Alexander Lowen.

Tel. 339.4012023 – Email: valentinacalzi@libero.it

Come posso aiutarti?
Scrivimi, ti risponderò subito!

Come posso aiutarti? Scrivimi, ti risponderò subito!

Privacy

× Sono online! Come posso aiutarti?